Sessione estiva di formazione ecumenica SAE. Assisi 25-30 luglio 2016

Si è appena tenuto  ad Assisi (25-30 luglio 2016) la 53.ma sessione di formazione ecumenica organizzata dal Segretariato Attività Ecumeniche (SAE), presso  la Domus Pacis di Santa Maria degli Angeli.

In un biennio di particolare rilievo per molte confessioni cristiane ( il 2016 è l’anno del giubileo della Misericordia per i cattolici ed anche l’anno del sinodo panortodosso;  il 2017 vedrà il mondo protestante celebrare i 5oo anni della Riforma di Lutero) si inizia un ciclo -che terminerà con l’appuntamento del 2017 – dedicato a: Tradizione, Riforma e Profezia.  La sessione di quest’anno intitolata “Quel che abbiamo visto e udito noi l’annunciamo” (1 GV.1,3) tratta il tema della Tradizione.

Ai lavori partecipa la sorella Erica Sfredda, della nostra chiesa di Verona,  che venerdì 29 ha condotto il momento di Preghiera e meditazione biblica (nella foto di Luca Maria Negro) sul tema  «Ma il Figlio dell’uomo quando verrà troverà fede sulla terra?» (Lc 18,8) .

Il SAE è un’associazione laica ed interconfessionale che promuove da decenni il dialogo e la formazione ecumenica. Fondato da Maria Vingiani e costituitosi in forma associativa nel 1966, è stato tra i promotori della giornata per l’ebraismo nel 1989 e del documento per i matrimoni interconfessionali tra cattolici  e valdesi nel 1998. Dal 1964 organizza la sessione estiva di formazione ecumenica.

Per ulteriori info sul SAE: http://www.saenotizie.it/sae/